lunedì 15 giugno 2009

E dopo venne l’estate e le giornate erano lunghe....

L’esito della tornata elettorale delle europee e delle amministrative ha fotografato i reali rapporti di forza tra maggioranza e opposizione e ha messo a fuoco un delicato passaggio di grado della competizione in atto: quella tra PdL e Lega e quella tra PD e Idv. Alle amministrative abbiamo poi avuto la conferma che anche su scala locale roccaforti non ve ne sono più: vince chi si presenta con proposte credibili per governare il territorio, le rendite di posizione sono sanzionate... ed è bene che sia così! Ad ogni modo, consapevoli che per l’opposizione si debba ripartire dai fondamentali (forse è vero che i riformisti non hanno un’idea di società da proporre agli italiani dalla lontana Conferenza programmatica del PSI della ‘primavera’ del 1981...), con tanta tantissima umiltà, vorrei proporre solo alcune questioni politiche, nei confronti delle quali non si deve avere l’ansia di rispondere in modo affrettato (la gatta frettolosa fece i gattini ciechi!).

a) Quale sarà l’evoluzione del sistema partitico italiano, a prescindere dall’esito referendario? Bipolarismo, bipartitismo o che altro?
b) PdL+Lega, PD, IdV, UdC, gli altri: siamo di fronte a blocchi politici e conseguenti blocchi sociali contrapposti? O tutto è molto più vischioso?
c) PD: non solo che cos’è e che cosa non è, ma come è percepito dagli italiani? PD: che cosa dovrebbe e potrebbe diventare (valori, linguaggio, parole d’ordine, politiche)? Quale deve essere la sua articolazione territoriale? Come uscire dalle sue difficoltà strutturali al Nord, ma anche al Sud?

Infine, PD e la sua leadership: come costruire una nuova classe dirigente, a partire dalle zone dove l’assenza o la presenza del PD non è comunque percepita (un po’ come è trattata la filosofia dai non filosofi, ossia quella scienza colla quale o senza la quale si rimane tale e quale…)?

C’è tutta l’estate per studiare, poi a settembre cominciano gli esami di riparazione... Mal che vada, si ripete l’anno: alle bocciature qualcuno ha ormai fatto il callo!

1 commento:

Maurizio ha detto...

Forse il commento + sintetico e azzeccato che abbia mai letto!!! :-)