mercoledì 5 marzo 2008

Cassano for President


Chi se non lui, Antonio Cassano, ci starebbe bene come futuro capo del governo?
In tutta questa bagarre elettorale dove tutti si insultano e lanciano minacce di ogni tipo contro tutti il giovanotto di Bari vecchia, tutto pallone e miliardi, farebbe la sua “porca figura”, eccome!
Ma lo avete visto con quale fermezza sottopone alle sue decisioni i suoi compagni di squadra e con quale autorità si impone sui malcapitati avversari che oltre alle “mazzate” si beccano decine di “vaffa” solo per essersi trovati nel posto sbagliato nel momento sbagliato.
Per non parlare degli arbitri presi a pesci in faccia con lancio contro della maglia “lezza” di sudore con effetto narcotizzante potentissimo.
Il suo modo di comunicare è incisivo e ripetuto, impossibile fraintenderlo, non certo perché gli mancano la padronanza della lingua o i pensieri forbiti e profondi, anzi lui si che porterebbe delle profonde innovazioni tra i banchi parlamentari e non solo a livello a parole.
Infatti, non se ne può più dei soliti: sputi, spintoni, cazzotti accennati, baruffe insignificanti, fettine di mortadella, bottiglie di spumanti, striscioni di piccole dimensioni e insulti formati da meno di dieci parole.
Basta, almeno in questo voltiamo pagina.
Perché rinunciare a: scazzottate vere con fiumi di sangue e ossa rotte, possenti “scaracchi”, risse con decine di feriti gravi, striscioni di 50 metri con scritte pesantemente offensive, veri e propri banchetti luculliani da consumarsi in aula e soprattutto carrellate di bestemmie lunghe dieci minuti.
Perché no!
Non dimentichiamoci che Antonio Cassano può vantare anche la dovuta esperienza internazionale con un bagaglio linguistico che pochi politici attuali hanno, volendo potremmo risparmiare sull’interprete e iniziare seriamente a ridurre i costi dei parlamentari.
Insomma, i vantaggi che questo personaggio potrebbe dare al nostro paese sono davvero tanti a cominciare dalla vittoria del prossimo campionato europeo di calcio, cosa che resterebbe una chimera se ci affidassimo alle performances sportive degli ultra ottantenni onorevoli e senatori che popolano l’attuale parlamento.
Per cui tra continuare a prenderlo in quel posto e tentare di vincere i prossimi europei di calcio io sincerante non posso che schierarmi dalla parte del talento barese.
Per tanto senza ulteriori perdite di tempo io propongo Cassano leader.
A questo punto non mi resta che dare inizio alla campagna elettorale lanciando lo slogan: VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO, VOTA ANTONIO……

Gennaro Spagnoli
Presidente de “L’AltraItalia”

1 commento:

Presidente BRIGANTI F.C. ha detto...

concordo totalmento con il Sig. Spagnoli!!! VOTA ANTONIO ..VOTA ANTONIO...VOTA ANTONIO MAZZEO